hotelbologna - via piave 214
30171 mestre venezia - tel 041.931000
SABATO 9 maggio 2009

IL PROGRAMMA :

Sicuramente una delle più importanti firme del giornalismo musicale italiano (già ospite di MusicaContinua nelle celebrazioni Beatlesiane del 2007) ha recentemente curato la realizzazione del volume
1969
STORIA DI UN FAVOLOSO ANNO ROCK¸
DA ABBEY ROAD A WOODSTOCK

che contiene numerosi saggi analitici dedicati ad alcuni tra i personaggi più significativi che hanno caratterizzato una delle annate più importanti della "decade chiave" della musica giovanile della seconda metà del 900.

Il libro verrà presentato ed introdotto dal suo curatore con una speciale attenzione al capitolo dedicato ovviamente a
Frank Zappa.

Giampaolo
Gianese

voce e
armonica
Alessandro
Pizzin

tastiere
Bob Brian
chitarra
Giorgio
Salvadego

basso
Franco
Moruzzi

batteria

Bizzarro gruppo fantasma nato nel 2001 per la registrazione di materiale da includere in un progetto discografico internazionale dedicato a Frank Zappa
UNMATCHED vol.5&6
(Hall of fame records)

e rimasto negli anni in un misterioso limbo operativo che ha accresciuto il proprio status di vera "incognita" musicale.
Del gruppo, ideato ed organizzato da
Alessandro Pizzin
(a quel tempo ancora responsabile della ormai scomparsa organizzazione zappiana DebraKadabra)
fanno parte differenti musicisti provenienti da altrettanto diverse formazioni musicali del veneziano che si integrano - di volta in volta e con combinazioni tra loro sempre nuove - con i progetto specifici in via di realizzazione.
Quest'anno, l'occasione offerta dall'annuale festa zappiana di maggio a MusicaContinua è anche motivo di curiosa rimpatriata musicale tra i componenti di quella che fu la primissima formazione della band locale RUINS che poi, successivamente tra il 1979 ed il 1990 ha prodotto - con numerose sfumature musicali e multimediali e differenti line-up - una consistente mole di materiale artistico che è stato anche oggetto di attenzione del mercato italiano ed internazionale nella prima metà degli anni 80.

ALEX MASI
ALEX MASI: chitarra

Alex Masi nasce a Venezia.
Studia al conservatorio di musica a Verona.
La carriera musicale di Masi inizia nei
Ruins, prima di trasferirsi a Londra dove accumula esperienza suonando con diversi musicisti della scena NWOBHM.
Nel 1983, tornato in Italia, fonda la heavy metal band
Dark Lord con cui pubblica due EP e suona come "opening-act" per diverse importanti band della scena Heavy Metal internazionale fino al 1986 quando viene invitato dalla Metal Blade Records a spostarsi a Los Angeles e raggiungere la band locale chiamata Sound Barrier.
I progetti con i Sound Barrier non convincono e così Alex decide di dare vita ad una sua propria band, i
Masi.
Il disco di debutto, edito per la Metal Blade nel 1987, viene intitolato
Fire In The Rain, e distribuito in Europa attraverso la Roadrunner.
Il secondo album dei Masi
Downtown Dreamers esce nel 1988 e la formazione dlela band viene rivoluzionata con il vocalist David Fefolt (ex Valhalla, Hawk), il bassista Claus Wildt ed il batterista Jonathan McKeighan.
In seguito, Alex decide di accantonare il titolo "Masi" per proseguire con la vera e propria carriera solista, pubblicando nel 1989 il disco
Attack of the Neon Shark che riceve una nomination ai Grammy Award come "Best Instrumental Rock Album" in parte grazie anche alla partecipazione alla registrazione di diversi volti noti del panorama heavy metal statunitense, come Jeff Scott Soto (ex Yngwie Malmsteen) alla voce, David Michael Philips (ex Keel, King Kobra) alla chitarra ritmica, Allan Holdsworth e Frankie Banali (Quiet Riot, W.A.S.P.) alla batteria e con la partecipazione del guitar hero giapponese Kuni. .
Poco prima di iniziare il progetto solista, Masi suona nel supergruppo
Black Roses, composto e fondato dal batterista Carmine Appice (Vanilla Fudge, King Kobra, Rod Stewart), il bassista Chuck Wright (ex Quiet Riot, Giuffria), Mick Sweda (ex King Kobra, BulletBoys), assieme al vocalist Mark Free (ex King Kobra).
Il progetto, sebbene fondato unicamente per comporre la colonna sonora del film horror omonimo Black Roses (1988), vedrà la sua realizzazione discografica 1988
Masi prosegue il suo percorso creativo con la pubblicazione del secondo album da solista intitolato
Vertical Invader registrato unicamente da Masi con la collaborazione del batterista John Macaluso (TNT, Yngwie Malmsteen).
Successivamente, nel 1995 pubblica
Tales from the North, e nel 1997 The Watcher.>.
Nel 1998 Alex Masi pubblica il primo capitolo di una trilogia di album dedicati a tre dei più famosi musicisti di musica classica della storia:
In the Name of Bach a cui seguiranno
In the Name of Mozart e In the Name of Beethoven
Quasi in contemporanea a questo periodo Masi realizza il suo ultimo disco con la rediviva band Masi, ovvero
Eternal Struggle. .
Nel 2006 torna sulle scene con il nuovo disco solista,
Late Nights At Desert's Rimrock, con la partecipazione di John Macaluso.
In questi ultimi anni ha ripreso a collaborare con
Randy Coven (Steve Vai, Malmsteen), e con lui e John Macaluso ha dato vita al nuovo combo chiamato MCM (Masi, Coven, Macaluso) con cui ha realizzato il debutto Ritual Factory nel 2004 ed il successivo live album 1900: Hard Times nel 2007.

Martin Craig: chitarra
Vidjo: percus-tastiere
Musquio: tastiere e voce
Monne: basso
Ruben Ludo: batteria

Gli Ossi Duri sono una band formata da cinque giovani musicisti dell'età compresa tra 22 e i 27 anni.
Nati nel '92 per gioco, quando Martin e Ruben avevano appena 8 e 6 anni, hanno cominciato ad esibirsi per feste scolastiche e di compleanno.
Nel '93 hanno iniziato le loro esibizioni dal vivo in alcuni locali della loro area proponendo un repertorio di brani originali.
Dal '94 hanno inserito anche qualche brano di Frank Zappa. La loro musica si è caratterizzata, fin dagli esordi, per l'umorismo e l'ironia dei testi e la complessità degli arrangiamenti prendendo spunto dalla lezione di Frank Zappa.
Dal vivo propongono un repertorio di 30 brani, quasi tutti di loro composizione, più alcuni omaggi al loro ispiratore Frank Zappa. Hanno collaborato con Ike Willis, Napoleon Murphy Brock, Mike Keneally, David Surkamp, Marco Minneman, Elio, Rocco Tanica, Claudio Bisio.

In occasione di questo UNCLE MEETING MusicaContinua ha anche il piacere di ospitare alcune opere visive di due artisti che hanno trovato nella musica motivo di ispirazione e di ricerca nel proprio linguaggio espressivo.



Creativo pubblicitario (direttore creativo di New Company, agenzia pubblicitaria padovana), appassionato di musica e controcultura rock, dopo diverse esperienze artistiche negli ultimi vent’anni che che gli hanno fatto toccare astrattismo, mail art, poesia visiva, dal 2007 trova nel mito e nella mistica del rock una strada della pop art, in cui fondere ambientazioni improbabili e sentimenti sempiterni, tra gioco e drammaticità, traendo linfa vitale dalla musica come paradigma dell’esistenza.
Nelle sue tele vivono una nuova vita (anche al di là della morte) le rockstar che hanno segnato l’immaginario di più generazioni, trasfigurate nel gioco transcontestuale delle citazioni di altri mondi o altre epoche.

Nato a venezia nel
Gennaio 1951,
si dedica professionalmente,
dal 1980, alla pittura ed
alla ricerca nel campo
delle arti figurative
dopo aver frequentato
dal 1968 vari corsi presso enti pubblici e privati
sotto la guida di
riconosciuti Maestri D'Arte


 

 

APPROFONDIMENTI EVENTUALI
RUINS - myspace ufficiale
LAGUNABLE - myspace ufficiale
ALEX MASI - myspace ufficiale
OSSI DURI - myspace ufficiale

hotelbologna - via piave 214
30171 mestre venezia - tel 041.931000